Modelli generali della circolazione

Modelli generali di circolazione o modelli climatici globali (GCM) sono strumenti essenziali per gli studi sul clima. Mentre modelli più semplici sono stati anche usati per fornire stime della risposta climatica a livello globale o regionale, solo i GCM, possibilmente in congiunzione con modelli regionali, hanno il potenziale di fornire stime geograficamente e fisicamente coerenti dei cambiamenti climatici regionali che sono richiesti in analisi d’impatto.

I GCM si concentrano sulla modellazione dell’atmosfera (AGCM) mentre altri modellano l’oceano (OGCM). Versioni più avanzate accoppiano l’atmosfera e l’oceano (AOGCM), ma diventano sempre più complesse. In genere i GCM hanno una risoluzione da 200 a 300 km. Ciò significa che la superficie terrestre è divisa in celle di griglia che vanno da 200 km a 300 km lungo ciascun lato.

I GCM devono risolvere una serie di equazioni fondamentali per ottenere valori per il vento, la temperatura, l’umidità e la pressione in ogni posizione nell’atmosfera terrestre. Alcuni anni fa, i GCM includevano solo una rappresentazione dell’atmosfera, della superficie terrestre, a volte della circolazione oceanica e una versione molto semplificata del ghiaccio marino.

Oggigiorno, i GCM prendono in considerazione sempre più componenti, e molti nuovi modelli ora includono anche modelli sofisticati del ghiaccio marino, il ciclo del carbonio, la dinamica delle calotte glaciali e persino la chimica dell’atmosfera e si basano su vari scenari di emissione.

Foto: NOAA.

Polarpedia terms are created by EDU-ARCTIC Consortium, which holds responsibility for quality of translations in following languages: Polish, French, Danish, Norwegian, German, Russian, Italian, unless indicated otherwise. If you see an error - please contact us: edukacja@igf.edu.pl.
European Union flag This project (EDU-ARCTIC) has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 710240. The content of the website is the sole responsibility of the Consortium and it does not represent the opinion of the European Commission, and the Commission is not responsible for any use that might be made of information contained.
Designed & hosted by American Systems Sp. z o.o.