Igloo

Un igloo intrappola il calore del corpo umano in modo che le persone all’interno fungano da fornace fornendo il proprio calore. Anche con temperature esterne inferiori a 45 meno, possono esserci più 10 dentro. Inoltre, gli igloo non hanno fondo piatto. L’interno dell’igloo è a livelli, o terrazzato, il livello più alto è dove le persone dormono, il centro è dove si trova il fuoco e il lavoro si svolge, e il livello inferiore in realtà è un “pozzetto freddo”. Il principio è che tutta l’aria più fredda dall’interno dell’igloo scorre verso il basso dalle terrazze e si raccoglie sul fondo, consentendo così alle parti superiori di rimanere più calde. A volte, un tunnel corto viene costruito all’ingresso per ridurre la perdita di vento e calore quando la porta viene aperta.

Tradizionalmente ci sono tre tipi di igloo, ognuno di una dimensione diversa e usati per scopi diversi:

  • I più piccoli – rifugi temporanei utilizzati per la caccia, spesso in mare aperto;
  • Rifugi per famiglie semi-permanenti di media grandezza (di solito uno per due famiglie);
  • Il più grande – costruito in gruppi di due, utilizzati per feste comunitarie e danze tradizionali.

Alcuni Inuit farebbero un buco nel ghiaccio all’interno della cupola per poter pescare nelle loro case.

Polarpedia terms are created by EDU-ARCTIC Consortium, which holds responsibility for quality of translations in following languages: Polish, French, Danish, Norwegian, German, Russian, Italian, unless indicated otherwise. If you see an error - please contact us: edukacja@igf.edu.pl.
European Union flag This project (EDU-ARCTIC) has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 710240. The content of the website is the sole responsibility of the Consortium and it does not represent the opinion of the European Commission, and the Commission is not responsible for any use that might be made of information contained.
Designed & hosted by American Systems Sp. z o.o.